homepage » news › Intermobil protagonista nella costruzione del Miulli

Intermobil protagonista nella costruzione del Miulli



L’ospedale "Miulli" di Acquaviva delle Fonti è stato progettato e edificato in soli 5 anni grazie anche all'uso delle lastre in gesso rivestito BPB, il sistema più idoneo per la velocità di esecuzione e per la capacità di operare con facilità e pulizia all'interno del cantiere.
L'ospedale doveva possedere, quale requisito intrinseco, la massima flessibilità in termini distributivi. Tutto ciò è stato ottenuto con l'impiego di sistemi che, a partire da soluzioni standard, sono stati di volta in volta adattati alle differenti esigenze, con una grande varietà di soluzioni: controsoffitti continui e modulari, Gyprex e Casoprano, supporti BPB per i sanitari sospesi dei bagni, pareti e contropareti realizzate con lastre di diverso tipo e spessore (lastre standard, idrorepellenti, antincendio, lastre in classe zero); particolare attenzione, inoltre, è stata posta nella progettazione di alcune pareti realizzate con lastre accoppiate con il piombo, affinchè fossero garantiti contemporaneamente i requisiti di resistenza al fuoco e schermatura alle radiazioni. Dati gli alti requisiti tecnici richiesti per garantire l'abbattimento acustico, la scelta è ricaduta su di una parete con doppia struttura, doppio materassino in lana di roccia e 5 lastre in gesso rivestito BPB di vari spessori. Prima della realizzazione e durante la fase operativa sono state realizzate "stanze campione" che riproducessero in toto le reali condizioni di esercizio, al fine di valutare e monitorare il livello di qualità prefissato.
Una delle principali necessità dell'ospedale era che le pareti garantissero un'elevata resistenza meccanica nel rispetto dei limiti ammissibili di deformazione dettati dalla normativa; prove di carico in cantiere hanno permesso di calibrare la soluzione ed ottenere risultati molto soddisfacenti.
La stretta collaborazione tra i vari soggetti coinvolti ha senza dubbio contribuito al successo dell'intervento; tra questi: ing. Giuseppe Lamanna, responsabile di commessa per la FIMCO, l'ufficio tecnico BPB che ha supportato la direzione lavori nella scelta dei vari sistemi costruttivi, la RINOVA srI la ditta applicatrice delle lastre in gesso rivestito e dei controsoffitti BPB e la INTERMOBIL la ditta distributrice dei prodotti BPB.

(tratto da “News dal mondo del gesso” – BPB Italia – luglio 2006)


Gallery